Alla ricerca di un notaio a Roma: scelgo quello più economico o devo valutare altro?

Se siete alla ricerca di un notaio a Roma, la missione almeno a prima vista potrebbe non essere così difficile: basta fare una ricerca sul web o aprire una rubrica telefonica per trovare decine e decine di studi notarili cui poterci rivolgere. Insomma, una sfida vinta in partenza? Forse no.

Molti potrebbero pensare che la discriminante maggiore dovrebbe essere quella del prezzo: insomma, tra i diversi notai di Roma che operano in una zona a me più o meno comoda, scelgo semplicemente quello che costa meno facendo un giro di telefonate e chiedendo il preventivo. Tanto devono solo redigere un atto uguale a mille altri, no? Cosa sarà mai? In realtà però non funziona – o non dovrebbe funzionare – proprio così e il compito del notaio è molto più delicato di quanto potremmo pensare. Ma andiamo con ordine.

204Immagine

Quartieri, costo, qualità: qualche indicazione per la scelta del notaio a Roma

Poco sopra abbiamo già indicato due possibili criteri di scelta: da una parte il costo, appunto, dall’altra la posizione: tra i diversi notai di Roma tenderemo infatti probabilmente a rivolgerci a qualcuno che sia comodo rispetto ai nostri spostamenti quotidiani. E se è vero che spesso i servizi resi in città tendono ad avere costi leggermente più alti rispetto a quanto si può trovare al di fuori, è anche vero che saremo noi a doverci spostare per andare dal notaio, e non viceversa, magari anche più volte: teniamone conto.

Per quanto riguarda il preventivo è necessaria una piccola riflessione sul ruolo del notaio e su quanto ci può offrire: quando ci rivolgiamo a questo professionista non è infatti solo, come si potrebbe pensare, quello di redigere un atto e farcelo firmare. Insieme a una serie di adempimenti formali molto importanti e oltre ad occuparsi di riscuotere tasse che poi provvederà a versare a nostro nome, ci sono almeno due compiti che spesso sottovalutiamo. Il primo è l’altissimo valore legale che ha ciò che viene firmato davanti al notaio, in quanto pubblico ufficiale: un documento notarile è molto difficile da attaccare e ha dunque una valenza del tutto particolare.

Il secondo è il ruolo di garanzia e di consulenza che ci può fornire: spesso non ci fermiamo a pensare che in realtà quando ci rivolgiamo a un notaio ci stiamo in realtà rivolgendo a quello che è con tutta probabilità il massimo esperto nelle questioni di sua competenza. Prima di prendere decisioni che spesso sono di grande importanza – quando ci si rivolge a uno studio notarile di rado è per cose di poco conto – sarebbe dunque una buona idea chiedere il suo consiglio, un parere, una consulenza: oltre ad evitarci di commettere degli errori e a indicarci aspetti che forse non avevamo preso in considerazione, infatti, il notaio potrebbe anche indicarci delle soluzioni di cui non eravamo a conoscenza e che potrebbero proprio fare al caso nostro.

Ecco perché la scelta non dovrebbe fermarsi alla selezione tra i vari notai di Roma di quello che costa meno per la nostra pratica: cerchiamo di capire chi abbiamo davanti e di muoverci così da ottenere il servizio perfetto per le nostre specifiche esigenze.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *