Accertamenti dell’Agenzia delle Entrate, niente panico è routine

Fino a qualche tempo fa il trend marciava in direzione completamente opposta a quella odierna per quanto riguarda gli accertamenti dell’Agenzia delle Entrate. Infatti, secondo la Corte dei Conti, fino al 2015 la media di controlli alla persona era ogni 40 anni circa, un evasore quindi aveva tutto il tempo di lucrare serenamente, accumulare capitali e farsi, in poche parole, i fatti suoi.

Le cose sono cambiate… forse

Le cose però dovrebbero essere cambiate proprio per evitare che i controlli crollassero sotto la soglia ormai raggiunta del 16%.Ma non si tratta solo di pochi controlli, quello che è stato valutato è anche la capacità di questo organo di recuperare soprattutto i capitali all’estero, cosa ben complessa e che non sempre ha dato i risultati sperati. La colpa è certamente dell’insufficienza dei funzionari. Ma come sono effettivamente cambiate le cose in funzione dell’introduzione del’amato/odiato redditometro?

Ebbene, a parere di molti le cose non sono troppo positive in quanto si è passati da un eccesso all’altro, almeno in diversi casi, se anche per andare a comprare dei tubi per aria compressa devi, se sei un’azienda, essere in grado di giustificare la spesa, ovviamente. Il problema del redditometro però riguarda più le famiglie in realtà perché sono proprio queste a dover giustificare ogni acquisto con la pezza corrispondente nel caso debbano utilizzare l’ISEE per delle esenzioni sanitarie o per la graduatoria di un asilo o per una casa popolare.

Insomma, le baruffe non mancano a quanto pare. Il problema nasce dal fatto che questo redditometro va a fare letteralmente le pulci più a chi non ha che quelle piuttosto che a chi ha davvero ingenti capitali e probabilmente nascosti all’estero. Il caso di Fabrizio Corona, rimbalzato sulle pagine della cronaca è solo uno, quello che probabilmente ha fatto più clamore data la notorietà del personaggio, ma quanti altri Fabrizio Corona ci sono in Italia?

La lettera di accertamento

Le lettere di accertamento sono iniziate ad arrivare a random da qualche mese. Niente di preoccupante in realtà, almeno per chi non ha nulla da nascondere. Infatti si tratta solo di un modo per comunicare meglio tra Agenzia delle Entrate e contribuenti. Il contribuente raggiunto dalla lettera di accertamento non deve pertanto entrare in panico ma semplicemente deve produrre la documentazione richiesta, in base al controllo di quest’ultima, l’Agenzia delle Entrate deciderà se è tutto in regola o se invece non vi sia da procedere per un confronto più diretto con il contribuente.

Insomma, inutile entrare in panico se si sa di aver fatto tutto secondo le normative.L’importante è aver conservato sempre tutta la documentazione onde evitare ulteriori problemi e seccature. Le lettere di accertamento fino a ora inviate sono diverse e interessano praticamente tutte le regioni del territorio.

 


Prestito bancoposta: acquistare casa

Prendi un prestito sicuro.

Banco Posta permette, ai suoi diversi clienti, di poter richiedere un tipo di prestito che avrà, come fine ultimo, quello di poter acquistare la prima abitazione.

 

Un prestito che richiede pochi dati

 

Il prestito Casa Banco Posta risulta essere in grado di offrire tantissimi vantaggi ai suoi diversi clienti.

Questo in quanto, per poterlo richiedere, saranno necessari pochi ma utilissimi dati, come ad esempio l’atto d’acquisto e tutta la documentazione del proprietario della casa.

Inoltre sarà importante avere un documento del reddito percepito in maniera tale che, il prestito della Posta, non possa essere respinto.

Il prestito potrà avere una somma di denaro che risulta essere pari al tetto massimo di sessantamila euro.

 

La restituzione del prestito

 

Questo particolare prestito risulta essere abbastanza semplice e comodo da restituire il prestito bancoposta per acquisto casa, è davvero perfetto.

Permette di poter bloccare e pagare una parte della nuova abitazione e rateizzare le rate restanti attraverso la stipula di un mutuo a breve termine.

Esso sarà rendibile con un minimo di trentasei rate fino ad un massimo di cento venti.

Queste verranno accreditate direttamente sul conto Banco Posta del richiedente, il quale non dovrà assolutamente svolgere alcun tipo di lunga e noiosa operazione per poter effettuare la restituzione della somma di denaro richiesta presso la Posta.

 

Una rata leggera

 

Il prestito con Banco Posta risulta essere caratterizzato da una rata fissa il cui tasso d’interesse risulta essere abbastanza basso.

Questo permetterà, ad un cliente, di poter richiedere questo finanziamento senza che vi possano essere dei particolari problemi per quanto riguarda la restituzione del debito stesso, cosa che garantisce il massimo livello di soddisfazione al cliente stesso, che quindi non avrà alcuna difficoltà nel poter rendere la somma di denaro richiesta presso lo sportello postale stesso.

Da mettere in risalto anche il fatto che, il prestito, potrà essere assicurato ed il costo della polizza sarà anch’essa molto bassa e proteggerà ulteriormente il richiedente del suddetto finanziamento.

 

Con Prestito Casa Banco Posta, sarà possibile avere delle liquidità in tempi immediati e poter acquistare casa senza alcun problema.


Opzioni Binarie: come si guadagna?

Fare soldi con internet

Guadagnare con le opzioni binarie non è un tipo di operazione complessa: ecco come svolgerla in maniera attenta e precisa.

 

Studiare per bene il valore

 

Ogni singolo valore, che risulta essere presente sul mercato delle opzioni binarie, risulta essere contraddistinto da una sua storia, fatta letteralmente di alti e bassi.

Ma come fare soldi con le opzioni binarie senza errare?

Bisogna sempre cercare di prendere in considerazione questo dettaglio: in questo modo, riuscire a prevedere quale risulta essere il prossimo tipo di variazione, in base ai dati storici, non sarà affatto complesso.

Ovviamente, lo studio deve essere svolto in maniera attenta e concentrata, proprio per evitare di commettere degli errori, ovvero effettuare un tipo di puntata, che risulta essere completamente errata e che corrisponde ad una perdita di denaro.

 

Piccole puntata su diversi valori

 

Studiare i diversi valori assieme permette di avere una panoramica che risulterà essere maggiormente completa ed in grado di evitare delle mosse che risultano essere del tutto errate.

Proprio per questo motivo sarà importante effettuare piccole puntate su diversi valori: al massimo bisogna scommettere su cinque di loro in maniera equa in modo tale che, eventuali errori, potranno essere recuperati con delle vincite.

Ovviamente bisogna sempre selezionare quei valori che si conoscono maggiormente, per poter essere sicuri del fatto che, la selezione effettuata, risulti essere corretta al cento per cento.

 

Sapersi porre un limite

 

Che si vada incontro a diverse vittorie oppure a diverse sconfitte, l’importante è sapersi imporre un limite che non deve mai essere superato durante quella sessione di trading.

Questo per poter evitare di aggravare le proprie perdite, rischiando di perdere tutto il denaro nel conto, ed allo stesso tempo per evitare di perdere tutto quello che viene guadagnato.

In questo modo, al termine della giornata, nella maggior parte dei casi sarà possibile essere sicuri del fatto di aver ottenuto un buon utile e non di essere andati incontro a delle grosse perdite di denaro avvenute in maniera costante.


Prestito Unicredit: quali sono i vantaggi per chi lo richiede?

Unicredit e i prestiti su misura

Prestito in banca

Il prestito Unicredit rappresenta la scelta ideale per coloro che intendono sfruttare al massimo il concetto di prestito personale, visto che esso possiede tantissimi pregi che non devono essere sottovalutati.

Vediamo quali sono i suddetti.

Un prestito facile da ottenere

Come primo vantaggio vi è quello che consiste nella semplicità mediante la quale è possibile poter ottenere un piccolo prestito di Unicredit: esso, infatti, potrà essere ottenuto in lassi di tempo immediati se, il richiedente, non è mai stato iscritto nella lista dei cattivi pagatori, caratteristica che non deve essere assolutamente sottovalutata.

Da aggiungere ovviamente che, questo particolare tipo di finanziamento, potrà essere personalizzato al massimo, ovvero potranno essere richieste anche somme di denaro che risultano essere leggermente elevate, con un piano di restituzione del finanziamento adatto ad ogni tipologia di richiedente, che non si sentirà con l’acqua alla gola nel momento in cui, questa, dovrà restituire il debito.

Un prestito con tassi bassi

Altro vantaggio che caratterizza tale tipologia di prestito consiste nel semplice fatto che, il suddetto, è caratterizzato da degli interessi che risultano essere abbastanza bassi e che offrono, ad una persona, la possibilità di evitare dei grossi sacrifici di tipo economico, cosa che spesso accade quando si richiedono questi particolari tipi di finanziamenti.

Il tasso fisso e variabile saranno in grado di garantire il massimo livello di soddisfazione ad una persona che intende sfruttare al massimo tale tipologia di finanziamenti, i quali potranno essere resi con un lasso di tempo massimo di dieci anni e con delle rate che non risulteranno essere eccessive.

Gli addetti dello sportello bancario saranno in grado di creare un piano del finanziamento che riesce a sposarsi in maniera rapida e veloce alle reali esigenze del richiedente, senza creare situazioni che potrebbero divenire tutt’altro che piacevoli da affrontare.

Queste sono i vantaggi che generali che si possono ottenere sfruttando al massimo i prestiti proposti da Unicredit, ente finanziario che cerca di rispondere in maniera rapida e veloce alle varie esigenze dei clienti senza mai farli sentire a disagio.


Preventivi per fotocopiatrici e office automation: come risparmiare energie e denaro nell’acquisto dell’apparecchio giusto

fotocopiatrici

In tutti gli uffici è indispensabile avere apparecchiature professionali in grado di funzionare efficacemente. Per massimizzare i tempi di produzione, qualunque professionista o azienda deve disporre di attrezzature valide, senza essere costretto a spendere cifre eccessive. Per questo motivo è bene avere un preventivo per una o più fotocopiatrici , per valutare quale sia la ditta che offra il miglior rapporto prezzo qualità. Prima di tutto è utile avere già un’idea dell’apparecchio da acquistare, perché l’offerta è talmente ampia che si rischia di perdersi. Il primo passo per trovare la fotocopiatrice giusta è decidere se acquistarla a colori o in bianco e nero. Ma ancora prima di guardare i prezzi bisogna considerare l’affidabilità e la serietà dell’azienda, perché il servizio post vendita deve essere ineccepibile. Si tratta di apparecchi che devono lavorare tutto il giorno, perciò soggetti ad usura ed eventuali danni, quindi l’assistenza deve essere tempestiva e sul posto. Garanzia e servizi sono un aspetto da non sottovalutare mai.

La soluzione ideale per ogni dimensione d’impresa

Prima di farsi fare un preventivo per fotocopiatrici bisogna avere le idee chiare, soprattutto se occorrono più apparecchi da collocare in azienda. Alle ditte medio-grandi con molti dipendenti non basterà avere solamente una fotocopiatrice, anche perché può guastarsi. L’utilizzo dipende dall’attività lavorativa svolta, ma comunque non bisognerebbe mai risparmiare sulla qualità per non trovarsi dopo a fare i conti con pezzi di ricambio da sostituire o consumabili da dover ordinare chissà dove. Un ufficio che non ha bisogno di fare molte fotocopie al giorno può optare per una stampante multifunzione che mediante lo scanner faccia anche le fotocopie. In questo modo si avrà un apparecchio adatto a molti usi, che però per le fotocopie non sarà mai funzionale quanto una fotocopiatrice. Le stampanti multifunzione laser sono una via di mezzo e nascono soprattutto per stampare grandi quantità di cose a poco prezzo.

fotocopiatrici

Quando la decisione è stata presa è il momento di farsi fare un preventivo per l’acquisto di fotocopiatrici da diverse aziende, scelte in base a criteri di serietà e affidabilità. Possibilmente non devono essere eccessivamente distanti dalla sede di lavoro e soprattutto devono offrire un servizio di assistenza on-site. Il preventivo offerto deve essere molto chiaro nell’ambito dell’assistenza e offrire i migliori tecnici in tempi rapidissimi per minimizzare i tempi morti di lavoro. Il contratto di assistenza tecnica solitamente offre un costo proporzionale ai servizi. Il più usato garantisce la manodopera e tutti pezzi di ricambio necessari per riportare la macchina in funzione e sono esclusi solamente i materiali di consumo. In alternativa l’assistenza può essere offerta solamente per quel che guarda la manodopera e il diritto di chiamata, escludendo i materiali di consumo e i pezzi di ricambio. L’assistenza si può estendere al software, perché anche quello si può guastare in una fotocopiatrice.

L’importanza di un servizio di assistenza tecnica a 360°

L’ideale per i grandi uffici è scegliere un’assistenza completa che oltre al diritto di chiamata, la manodopera, i pezzi di ricambio e l’assistenza sul posto, includa i consumabili. L’unica cosa che viene esclusa da questo tipo di contratto è la carta e solitamente si paga mediante un canone mensile e un costo copia. L’aspetto dell’assistenza è molto importante quando ci si fa fare un preventivo fotocopiatrici, ma naturalmente non è l’unico. Chi non è molto pratico di hardware può riferire al rivenditore a cosa gli deve servire l’apparecchio per farsi consigliare sulla macchina giusta al prezzo migliore. I prezzi delle fotocopiatrici professionali sono molto elevati e alcune aziende preferiscono noleggiarle o comprarle usate. Ogni anno vengono immessi sul mercato tanti prodotti che quelli più datati si svalutano rapidamente, sebbene siano sempre funzionanti.


Mutuo per la prima casa e preventivo del notaio

preventivo notaio

Mutuo per la prima casa: spese accessorie e preventivo del notaio. Ecco cosa tenere in considerazione quando si apre un mutuo

Poter comprare un’abitazione senza ricorrere a un mutuo è un sogno che pochi possono permettersi di realizzare: per tutti gli altri, l’iter di acquisto della casa – e soprattutto della prima casa – passa per la ricerca dell’istituto di credito che può erogare la somma necessaria all’acquisto e dal preventivo del notaio (perché, è bene ricordarlo, l’apertura di un mutuo richiede anche la stesura di un apposito atto notarile).

Ma quali sono le spese cui andremo incontro chiedendo un mutuo, oltre naturalmente agli interessi che dovremo pagare alla banca e saranno inseriti nel piano di ammortamento? Innanzitutto vi sono le spese di istruttoria, ovvero tutte le verifiche che la banca esegue prima di decidere di erogare la somma richiesta, quindi le perizie tecniche, ovvero quelle verifiche eseguite a cura di un professionista incaricato dalla banca stessa che accerta il valore dell’immobile e l’assenza di abusi edilizi o altre anomalie. A questi costi si aggiungono quelli relativi all’imposta sostitutiva e quelli assicurativi: per quest’ultima voce la legge prevede obbligatoriamente la sottoscrizione di un’assicurazione sugli incendi, ma la banca potrebbe richiedere anche quella di un’assicurazione sulla vita che, in caso il mutuo sia cointestato, potrebbe riguardare uno
o più mutuatari. Di norma, nel caso di prime case di costo relativamente contenuto, la somma di queste spese dovrebbe attestarsi sotto i 2mila euro, ma è sempre bene chiedere alla banca di elencarci in modo chiaro tutte queste voci già in fase di preventivo.

Mutuo prima casa: il ruolo e il preventivo del notaio

preventivo notaio

Un’altra spesa da mettere in agenda è quella legata al preventivo del notaio, che di norma è lo stesso cui ci rivolgiamo per la stesura dell’atto di compravendita. Al fianco di questo, il notaio provvederà infatti a redigere un altro atto, che regolamenterà appunto l’accordo preso con la banca e il piano di rientro, obbligando le parti a rispettarlo.

Anche in questo caso il costo è di norma di qualche migliaio di euro (2 o 3mila, ma molto dipende dal valore dell’immobile) ed è quindi bene chiedere l’esatto preventivo al notaio per evitare di farci trovare impreparati davanti a spese che non avevamo ben considerato.

Il preventivo del notaio per l’atto di mutuo sulla prima casa comprenderà l’onorario del notaio stesso, ma anche le imposte che il notaio stesso provvederà a versare allo Stato in nostro nome (per questo si dice che il notaio è sostituto d’imposta), in particolare per quanto riguarda l’iscrizione dell’ipoteca. Perché è bene chiedere un preventivo al notaio? Perché questi costi possono variare anche in modo abbastanza importante a seconda dell’atto, dell’ipoteca e dell’istituto di credito e affidarsi al “sentito dire” può decisamente portarci fuori strada.

Dopo le “note dolenti” riguardanti spese accessorie, preventivi notarili e tasse, anche qualche buona notizia: per chi avesse la fortuna di riuscire a mettere da parte un po’ di capitale, da febbraio 2007 in poi eventuali estinzioni anticipate o parziali dei mutui per l’acquisto di abitazioni non sono sottoposti a penali. Questo significa che si può in ogni momento versare del denaro alla banca andando a diminuire la quota capitale ancora da restituire, con conseguente ricalcolo anche degli interessi dovuti.


siti trading: come scegliere il migliore?

I migliori Siti di Trading Online

La scelta dei migliori siti e piattaforme di trading online rappresenta un passaggio fondamentale per coloro che hanno intenzione di iniziare a investire nel suddetto campo, cercando di ottenere un proprio vantaggio personale.

Ecco come si sceglie il miglior sito possibile.

Sfruttare il parere degli altri utenti sui siti di trading

Come prima cosa, per poter effettuare una buona scelta, chi intende iscriversi ai Siti di Trading deve semplicemente verificare se, il suddetto, risulta essere sicuro al cento per cento

Spesso, vista la grande presenza di tali piattaforme sul web, alcuni utenti creano siti simili per poter imbrogliare gli investitori e prendere loro il denaro utilizzato per effettuare le puntate.

Per questo motivo è importante che, un utente, effettui tutti i controlli del caso per evitare delle brutte sorprese e controlli che esso sia legale non si presenti con degli aspetti sospetti.

Il numero di azioni sul sito di trading online

Un altro fattore riguarda il numero delle azioni sulle quali scommettere: tale dato risulta essere importante per la scelta della piattaforma e Siti di Trading.

Bisogna infatti verificare se, nel sito in questione, sono presenti tutti i migliori valori azionari oppure no, in maniera tale che, chi intende effettuare questi investimenti a termine breve, possa optare per una vasta gamma di azioni sulle quali investire.

In tal cosa bisogna vedere la lista delle suddette azioni e scegliere se, tale piattaforma, risulta essere affidabile oppure no.

Fare Trading sui Siti

Il parere degli altri utenti siti trading

Dato molto importante, che non deve essere trascurato quando si parla di questo metodo di guadagno, risulta essere il parere degli altri utenti.

Spesso, essi, sono in grado di fornire le loro impressioni ai futuri investitori che intendono effettuare delle operazioni su tale sito e che vogliono provare ad ottenere un guadagno.

Grazie alla loro esperienza e alla prova del sito preso in considerazione, un utente sarà in grado di capire se, tale piattaforma di trading, risulta essere veramente la migliore oppure se si tratta di una truffa che viene abilmente mascherata ed il sito risulta essere poco affidabile.


I vantaggi dei Mutui Cointestati

I vantaggi dei Mutui Cointestati

Il mutuo: uno sguardo generale

Quando si parla di mutuo, ci si riferisce indubbiamente alla più importante forma di finanziamento utilizzata dagli italiani per l’acquisto della prima casa.

Si tratta di un prestito a titolo oneroso, dove un soggetto, detto “mutuante”, trasferisce una somma di denaro ad un altro soggetto, detto “mutuatario”.

Il prestito della somma verrà restituito dal mutuatario, attraverso il pagamento di rate mensili comprensive di interessi: questo è l’elemento che conferisce, al prestito, il suo titolo oneroso.

Mutui cointestati, quali vantaggi

Il sistema dei mutui in Italia è uno dei più solidi al mondo, proprio per questo motivo le garanzie reddituali richieste, da ogni istituto di credito, sono molto elevate e difficilmente un individuo con un solo redditto sarà in grado di assolverle. Per maggiori info visita il sito www.guida-mutui.it.

Da questa premessa, appare evidente, come l’unico modo di poter accedere al finanziamento, per una coppia di coniugi o conviventi, sia proprio la cointestazione. La presenza di due redditi, certifica la solidità finanziaria dei richiedenti.

Spesso è lo stesso ente erogante a porre la cointestazione come requisito essenziale per l’accettazione del mutuo. Alle banche non interessa, in fondo, quanti siano i soggetti proprietari di un immobile ma, sostanzialmente, la loro solvibilità finanziaria del debitore. Va detto, che diversi istituti di credito, dimostrano il loro gradimento per questa forma di mutuo, offrendo diverse agevolazioni per le coppie che lo stipulano.

Qualora non vi siano limitazioni a livello reddituale, i Mutui Cointestati, permettono a più soggetti di diventare proprietari dell’immobile e, cosa non secondaria, di dimezzare le rate del mutuo.

L'efficienza dei Mutui Cointestati

Perché scegliere i Mutui Cointestati

 

Il mutuo cointestato, può essere una soluzione anche per due amici che non intendono pagare un affitto “a vuoto”. La detrazione degli interessi passivi di mutuo è, in linea generale, ammessa per entrambe le parti che sottoscrivono il contratto di mutuo.

La contestazione obbliga, entrambi i soggetti, siano essi coniugi o conviventi o amici, al pagamento delle rate. Dal punto di vista dell’istituto di credito che presta il denaro è una forma ulteriore di garanzia, che permetterà al creditore, qualora uno dei soggetti non pagasse, di rivalersi direttamente sull’altro.
In conclusione, la ragione principale che indirizza le giovani coppie, verso questa tipologia di mutuo, è una certa instabilità lavorativa, dovuta al persistere dell’attuale crisi economica.


Opzioni binarie online con UltraTrade

ultratrade broker regolato

Cosa sono le opzioni binarie

Il trading online è caratterizzato da diverse possibilità di investimento e, tra queste, quella più apprezzata per la semplicità delle operazioni e per le possibilità di profitto è sicuramente quella denominata ‘opzioni binarie‘. Di che si tratta? Le opzioni binarie sono uno strumento finanziario derivato, ossia il trading avviene con titoli o contratti il cui valore non è assoluto, ma deriva dalla relazione che essi hanno con altri asset. Gli elementi che caratterizzano le opzioni binarie sono quindi l’asset su cui si fa riferimento per la quotazione (detto sottostante), un valore ed una scadenza. A seconda delle relazioni tra questi tre parametri e a seconda della previsione che il trader fa sulla relazione tra questi tre parametri, si potrà avere un profitto o una perdita.
Le opzioni binarie possono utilizzare diverse tipologie di asset, ossia materie prime, coppie di valute, indici, titoli o azioni, da scegliere a seconda delle preferenze del trader. Solitamente si tende ad investire sull’asset su cui si abbiano maggiori conoscenze per cui è più semplice poterne prevedere gli andamenti nel tempo ed assicurarsi un profitto.

Le opzioni binarie con UltraTrade

Tra i broker che offrono la possibilità di speculare con le opzioni binarie UltraTrade rappresenta una novità assoluta, sia perché è un broker molto giovane (nato alla fine del 2015), sia perché è stato fondato con lo scopo di offrire alla clientela una trasparenza e sicurezza nel trading che non sempre si ritrovano in altri broker. UltraTrade, infatti, è un broker regolarmente riconosciuto dall’International Financial Services Commission (IFSC) del Belize, autorità competente in materia di regolamentazione e legislazione del trading online. Inoltre, questo broker evidenzia, anche tramite il proprio slogan ‘Trading the Right Way‘, la volontà di offrire solo ed esclusivamente strumenti professionali, che permettano di operare nel modo giusto nel campo del trading online e, in particolare, delle opzioni binarie.
UltraTrade offre diverse possibilità di fare trading con le opzioni binarie, tutte molto interessanti e perfette sia per i trader neofiti che per gli speculatori professionisti.

Opzioni binarie a 60 secondi

Non poteva mancare, naturalmente, la possibilità di utilizzare opzioni binarie a 60 secondi, una delle opzioni binarie maggiormente apprezzate da ogni tipo di trader, sia quelli inesperti che quelli professionisti, per le molteplici possibilità di profitto che apporta. Il trading a 60 secondi, infatti, permette di vedere subito i risultati, ossia per sapere se l’asset su cui si è speculato abbia assunto un valore maggiore o minore rispetto al momento in cui è iniziato l’investimento. Si tratta di un modo di speculare molto apprezzato soprattutto dai trader più ansiosi, che non sempre sono in grado di attendere lungo tempo prima di poter conoscere il responso dei mercati. Naturalmente, le fluttuazioni che si possono avere in questo intervallo di tempo possono essere più o meno grandi sia a seconda dell’asset selezionato, sia a seconda del momento storico-economico in cui si sta speculando.

Altre opzioni binarie

ultratrade broker regolato

Altri tipi di opzioni binarie proposte da UltraTrade sono quelle che prevedono tempi più lunghi. Le opzioni binarie, infatti, a seconda dei tempi di scadenza, si dividono in breve, medio e lungo termine. UltraTrade garantisce la possibilità di investire in larghi intervalli di tempo che vanno dal minuto delle opzioni a 60 secondi fino a diversi mesi, a seconda del tipo di asset e anche a seconda degli interessi del trader stesso.
Un modo di interpretare le opzioni binarie è quello che fa uso della ladder trading, ossia del trading a scaletta. Si tratta di una modalità relativamente nuova di fare trading che si basa non sul risultato di un prezzo, ma su diversi livelli di prezzo selezionati dal trader. La ladder trading è un modo di fare trading adatto soprattutto agli esperti, che conoscono gli andamenti dei mercati e sanno quindi come impostare i diversi intervalli, ossia i pioli della scaletta.
Un’altra tipologia di opzione binaria maggiormente adatta agli esperti è quella del One Touch, probabilmente il modo più rischioso di investire con le opzioni binarie ma, al contempo, quello che permette di ottenere profitti maggiori quando siano verificate le condizioni attese. Teoricamente, infatti, chi investe con le opzioni binarie di tipo One Touch, può arrivare a guadagnare il 500% del suo investimento iniziale.
Per quanti, invece, siano alle prime esperienze con il trading, le opzioni binarie più semplici da applicare sono quelle connesse alle coppie di valute. In questo modo di fare trading si otterrà un profitto semplicemente riuscendo a calcolare con attenzione quale sia la valuta, tra le due scelte, che avrà un valore maggiore allo scoccare della scadenza del tempo impostato.

Social trading con UltraTrade

Per andare incontro alle esigenze dei trader inesperti o di quelli che non possono dedicare troppo tempo ad aggiornamenti e studi nel settore, UltraTrade offre la possibilità di tenersi aggiornati connettendosi con altri trader nella community iFollow di UltraTrade. I vantaggi di questa community sono soprattutto quelli di potersi scambiare idee ed opinioni, ascoltare i consigli dei trader più esperti, imparando, quindi, non dai libri ma dall’esperienza dei colleghi. Tramite iFollow, inoltre, è possibile semplicemente copiare le strategie e le tecniche mostrate da altri trader che mettono in condivisione le proprie esperienze di investimento, potendo così trarre profitto anche quando non si abbia ancora la conoscenza adeguata per poter pianificare una modalità di trading che, per quanto semplice, può comunque non essere immediata per quanti non si sentono sicuri nel mondo del trading online e non vogliono iniziare la propria avventura di trader con delle perdite.